Tra le attività benemerite dell’anno appena trascorso, una menzione speciale va ai medici che hanno aderito all’Ozono Day. 

Dal 26 novembre al primo dicembre 2018, in dieci regioni italiane, più di trenta medici con altrettanti ambulatori solidali hanno visitato e preso in cura gratuita una cinquantina di pazienti bisognosi afflitti da diverse patologie. 

L’iniziativa è stata promossa dalla Ozono Solidale Onlus in collaborazione con la Società Scientifica di Ossigeno Ozono Terapia (SIOOT).

Sono moltissime le persone che ancora non conoscono i grandi benefici della ozonoterapia. Altrettante sono quelle che non dispongono delle risorse economiche sufficienti per accedere alle cure.

Ed è proprio per far conoscere l’ozonoterapia e permettere alle persone sofferenti di potersi curare gratuitamente che è nata la Ozono Solidale Onlus, la cui missione è quella di promuovere il diritto alla salute e favorire l’accesso alle cure soprattutto per gli strati più vulnerabili della popolazione.

A proposito dei benefici degli ambulatori solidali ci ha raccontato la signora Dunia Bonicchio: 

«Ho 43 anni, e dall’età di 11 anni soffro di emicrania con aura. Una patologia tremenda. Attacchi lancinanti di mal di testa, così forti che perdo la vista, ho conati di vomito e svengo. Per superare la crisi devo stare a letto in una stanza buia fino a quando la crisi non viene superata.

Quando ero giovane avevo crisi ogni due giorni. Con il passare del tempo le crisi si sono ridotte di numero, ma continuavano a crearmi paure e condizionamenti, con un effetto invalidante.

La paura di poter essere aggredita in ogni momento da una crisi mi ha condizionato la vita e limitato la possibilità di lavoro regolare.

Ho fatto visite ed analisi di tutti i tipi. Ho incontrato decine di medici. Ho assunto una quantità di medicinali, ma senza nessun risultato. 

Poi un giorno, nel mese di giugno, ho letto un post su Facebook dove si parlava dell’offerta di Ozono Solidale: la visita e la cura erano gratuite ed era contemplata la possibilità di poter affrontare l’emicrania con successo, anche nei casi più complessi.

Per cui mi sono detta: proviamo anche questa…

L’Ozono Day si svolgeva nella clinica del prof. Marianno Franzini, vicinissima a casa mia. Quindi ho prenotato e sono andata.

A distanza di appena cinque mesi e poco più di dieci sedute, posso dire che è stata la mia fortuna…

Da quando ho iniziato la cura con l’ozonoterapia non ho più crisi e mi sento sempre meglio. L’unico accenno di crisi l’ho avuto ad agosto: proprio il mese in cui, a causa delle ferie, ho dovuto saltare la seduta di ozonoterapia.

La mia vita è cambiata. Con l’ossigeno ozono terapia non ho più emicranie. Mi sembra incredibile. All’inizio ero molto scettica, adesso invece so che l’emicrania può diventare solo un pallido ricordo.

Non finirò mai di ringraziare i promotori di questa iniziativa che mi ha cancellato il dolore e permesso di accedere gratuitamente alle cure».

Per far conoscere e diffondere quella che molti già chiamano la “rivoluzione dell’ozono”, la SIOOT (Società Scientifica di Ossigeno Ozono Terapia), in collaborazione con la Pontificia Academia Mariana Internationalis (PAMI) e Ozono Solidale Onlus, ha organizzato un Corso di Alta formazione in Ossigeno Ozono Terapia si terrà a Roma, nel mese di marzo, presso la Pontificia Facoltà “Marianum” (viale Trenta Aprile, 6). 

Il Corso dà diritto a 50 Crediti Ecm per l’anno 2019 e all’iscrizione annuale alla SIOOT. 

Finalizzato alla conoscenza approfondita e aggiornata dell’ozonoterapia e all’addestramento propedeutico all’attività di ozonoterapeuta, il Corso si svolgerà nelle giornate:

● 2 e 3 marzo 2019

● 16 e 17 marzo 2019

● 6 e 7 aprile 2019

PER INFORMAZIONI E ISCRIZIONI AL CORSO:  
Sito web: www.aliasformazione.it/corso-alta-formazione-ossigenoozonoterapia/
Email: info@aliasformazione.it
Cell: 348 3445651 – 339 7544629 – 336 769025

Dott. Antonio Gaspari

Credits: frammentidipace.it